Licata (AG)

A Licata il passaggio di diverse popolazioni ha lasciato segni tangibili nell’architettura civile e religiosa, oltre che nella cultura e nelle usanze.

Se fate un giro in città vedrete tutte le differenze e le bellezze che si mescolano: dal quartiere della Marina, di impianto tipicamente arabo, a quello maltese di San Paolo con tipici palazzi nobiliari di struttura barocca, alla zona del centro storico con ville in stile Liberty.

Tra i monumenti di maggior interesse il Faro, il terzo più alto d’Italia, il Castel Sant’Angelo, costruito alla fine del XVI secolo come fortificazione di avvistamento e dal quale si può ammirare gran parte del litorale di Licata, il Palazzo di Città, in stile Liberty, la Chiesa di Santa Maria La Nuova, di epoca quattrocentesca con aggiunte barocche e all’interno della quale si trova la Cappella del Cristo Nero, Santa Maria la Venere, la chiesa più antica di Licata risalente al 1200 e la Chiesa di Sant’Angelo che custodisce le reliquie del Santo.

Licata si affaccia su venti chilometri di spiagge bellissime, una costa frastagliata di varia natura che passa da tratti sabbiosi ad altri di bianche scogliere. Imperdibile la Playa Marianello, in prossimità del porto peschereccio, una delle spiagge più belle di Licata dove si trovano anche le “timpe” dei calanchi bianchi che rendono il paesaggio unico ed affascinante.