Siracusa

La città di Siracusa, nel 2005, è stata insignita del titolo di Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO insieme alla Necropoli Rupestre di Pantalica, situata tra Ferla e Sortino.

La città è ricca di monumenti storici, archeologici e paesaggistici che risalgono all’epoca antica, rinascimentale e barocca. Importante è Piazza Duomo, situato ad Ortigia, l’isola che costituisce la parte più antica della città, centro della Siracusa greca e sede un tempo di importanti templi. Oggi vi ha sede la barocca Cattedrale Metropolitana della Natività di Maria Santissima. Di grande rilevanza è anche Piazza Santa Lucia, patrona di Siracusa, nella quale si affacciano una Basilica normanna e una chiesetta entrambe a lei dedicate, e dalle quali si può accedere alle catacombe della Santa. Di rilevanza culturale e architettonica è poi il Santuario della Madonna delle Lacrime, costruito a seguito di un evento miracoloso verificatosi nel 1953, durante il quale si dice che un capezzale raffigurante la Madonna lacrimò per tre giorni.

A Siracusa si trova uno tra i più grandi Anfiteatri Romani ma il monumento siracusano più famoso è il Teatro Greco, il più grande per dimensioni nella Magna Grecia e nella Grecia stessa. Famoso è inoltre l’Orecchio di Dionisio, celebre latomia legata alla leggenda sul tiranno siracusano. Numerosi sono poi i resti dei templi custoditi in vari luoghi della città.